+39 049 26 12 478

Forza Motrice

Rimborso Accise Macchine Operatrici

Home » Servizi » Forza Motrice – Rimborso Accise Macchine Operatrici
Forza Motrice – Rimborso Accise Macchine Operatrici2020-11-19T10:27:17+01:00
Richiedi informazioni

Calcola il rimborso sulle accise del gasolio per macchine operatrici
( - 20% medio per traslazione)

FORZA MOTRICE  |  RIMBORSO ACCISE MACCHINE OPERATRICI

FORZA MOTRICE:
RIMBORSO ACCISE MACCHINE OPERATRICI

Il gasolio è una componente di costo per le imprese che non riguarda solamente i mezzi di trasporto, bensì, chiaramente per determinate tipologie di aziende, coinvolge anche tutte quelle macchine industriali che impiegano proprio il gasolio come carburante per produrre forza motrice. Per tali aziende, ai sensi del D.L. 504/95 e in base alle circolari 5/D del 12/03/2010 e 25/D dell’11/08/2011 emanate dall’Area Centrale dell’Agenzia delle Dogane, è prevista la defiscalizzazione del gasolio come rimborso sul gasolio già acquistato o come sgravio sui futuri acquisti di carburante. Il rimborso è di circa il 70% delle accise sul gasolio, pari a 0,432 €/litro.

Come viene riconosciuta questa defiscalizzazione?

La defiscalizzazione può essere riconosciuta come rimborso, cioè come beneficio economico sul gasolio già acquistato, o come sgravio sui futuri acquisti di carburante a prezzo agevolato.

Vuoi un esempio pratico? Eccolo!

  Macchina   Consumo annuale   Consumo riconosciuto
( - 20% medio per traslazione)
  Rimborso previsto
Escavatore 35.000 litri 28.000 litri 12.096 €
Sollevatore 25.000 litri 20.000 litri 8.640 €
  Macchina Escavatore
  Consumo annuale 35.000 litri
  Consumo riconosciuto
( - 20% medio per traslazione)
28.000 litri
  Rimborso previsto 12.096 €

Quali sono le aziende e le macchine interessate?

Quali sono le aziende e le macchine interessate?

ATTENZIONE! Per poter usufruire di questo rimborso non vi sono particolari requisiti o restrizioni: in buona sostanza, i macchinari aventi diritto sono, in generale, tutte quelle macchine operatrici – fisse o mobili – che vengono utilizzate per la “produzione di forza motrice” o “forza lavoro”.

Tali mezzi possono essere di proprietà, in leasing o anche a noleggio, purché vi sia un regolare contratto di nolo.

L’unico aspetto da tenere in considerazione è l’installazione di due strumenti di misura (contatori) certificati che attestino, rispettivamente, le effettive ore di funzionamento del motore e i giri erogati dal motore stesso durante le ore di funzionamento.

Le aziende interessate alla defiscalizzazione sono quelle presenti nella classificazione Ateco 2007, comprese nelle lettere da “A” a “H”, in particolare:

  • – Agricoltura, silvicoltura e pesca
  • – Estrazione di minerali da cave e miniere
  • – Attività manifatturiere
  • – Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata
  • – Fornitura di acqua, reti fognarie, attività di gestione rifiuti e risanamento
  • – Costruzioni
  • – Commercio all’ingrosso e al dettaglio, riparazione di autoveicoli e motocicli
  • – Trasporto e magazzinaggio

Qualche domanda sul Rimborso Accise Macchine Operatrici?

Qualche domanda sul Rimborso Accise Macchine Operatrici?

Proviamo a darti subito delle risposte.

Quali macchine, più in dettaglio, hanno diritto al rimborso?2020-11-11T16:08:12+01:00

Tutte le macchine operatrici con Targa Gialla:

Ruspe, escavatori, dumper, vibrofinitrici, gru, rulli compattatori, battipista, perforatrici, camion da cantiere, muletti industriali ecc.

Tutte le macchine operatrici e macchinari non targati:

Frantumatori, compressori, trituratori, motopompe, idrovore, motori idraulici, trivelle, macchine per infissione palancole e micropali, cippatori, vagli semoventi, ecc.

Ogni quanto tempo è possibile richiedere il rimborso?2020-11-11T16:04:51+01:00

L’istanza di rimborso ha natura periodica e può infatti essere attuata ogni 3 mesi.

Le mie macchine si spostano in vari siti: posso comunque accedere al rimborso?2020-11-11T16:23:42+01:00

Tra le categorie di mezzi agevolati dalla defiscalizzazione del gasolio utilizzato per produrre forza motrice, ne troviamo diversi che possono spostarsi da un cantiere all’altro, pertanto è chiaro che la risposta è sì, anche se le macchine operatrici hanno modo di spostarsi da una sede ad un’altra, si può comunque accedere al rimborso o allo sgravio previsto.

Nello specifico, l’agevolazione è prevista per i mezzi fissi, per quelli non omologati per la circolazione su rete stradale pubblica e per quelli omologati con limitazioni (tra cui rientrano, ad esempio, gli escavatori o le pale meccaniche).

Torna in cima